STATUTO

Scopo Sociale

L’associazione, al fine di promuovere la cultura italiana quale eccellenza mondiale, intendendo per cultura non soltanto il patrimonio storico-artistico in senso stretto ma anche l’insieme delle pratiche artigianali, creative, ambientali ed enogastronomiche che costituiscono nel loro insieme un valore unico nel panorama globale, si propone di perseguire i seguenti scopi:

 

  • Creazione di itinerari turistici con l’intento di agevola- re la fruizione collettiva del patrimonio storico, archeologico, ambientale, naturalistico e demoetnoantropologico del territorio con l’intento di incrementare l’affluenza turistica. Promuovere attività tese allo sviluppo ed alla promozione del turismo culturale. Promuovere il miglioramento e lo sviluppo delle strutture ricettive e dei centri di ritrovo per ospiti e turisti in genere;
     

  • Valorizzazione del patrimonio demoetnoantropologico con iniziative, mostre, convegni, ricerche atte a consolidare l’identità e la tradizione del territorio;
     

  • Operare in collaborazione e/o affiliazioni con le autorità comunali, regionali, provinciali, nazionali, internazionali con gli organi di governo territoriale, con gli enti, le fondazioni, le associazioni, le istituzioni a vario titolo interessate alla conoscenza, allo studio, alla promozione e alla valorizzazione della cultura e del territorio; costruire rapporti di collaborazione con organismi, enti, istituzioni ed altre entità operanti a livello nazionale, europeo, extraeuropeo nel settore dello sviluppo del territorio e della cultura che perseguano i medesimi scopi o che, attraverso la loro attività, presentano interesse tanto ai fini della conoscenza della tradizione delle comunità ad essa aderenti, nonché al suo sviluppo verso forme di maggiore rilevanza artistica e qualitativa, attivando perciò anche specifici progetti di carattere internazionale;
     

  • Realizzare e gestire istituzioni museali, esposizioni pemanenti, centri di ricerca e piu' in generale, tutte le istanze organizzate (soggetti pubblici o privati) che si dedicano alla salvaguardia, studio e conoscenza della cultura italiana e alla divulgazione delle peculiarità storiche, artistiche, artigianali, naturalistico-ambientali ed etnoantropologiche del territorio;

 

 

  • Promuovere varie attività, in particolare:- Attività culturali: seminari, laboratori ed attività di ricerca, fiere e/o manifestazioni; promuovere le attività di teatro, musica, danza, ecc.- Attività ricreative: corsi per chi intende avvicinarsi al mondo dell’archeologia, delle tradizioni popolari, della pro- mozione turistica del territorio, workshop ed approfondimenti sui mestieri tradizionali ormai in disuso, con l’intento di recuperare il “know-how” artigianale locale;- Attività di formazione: corsi di aggiornamento teorico-pratici per ragazzi, giovani, educatori, insegnanti, impiegati e operatori sociali nel settore del turismo e della cultura;
     

  • Intervenire nell’ambito sociale per costruire i legami co- munitari e solidaristici che sono andati disperdendosi nella società moderna nell’emergere di quegli interessi materiali che hanno contribuito all’affermazione di fenomeni di imper- sonalità, individualismo, egoismo e indifferenza;g) Iniziative atte a sensibilizzare l’opinione pubblica sui problemi sociali, urbanistici, archeologici e culturali che affliggono il territorio;h) Istituire corsi di studio nonché corsi scolastici e pre-scolastici;
     

  • Attività editoriali: pubblicazione di bollettini, giornali, con esclusione dei quotidiani, riviste, saggi, siti internet e prodotti digitali, atti di convegni, mostre, seminari ed eventuali studi e ricerche condotte;
     

  • Istituzione, creazione, mantenimento e gestione di ludoteche, pinacoteche, caffè letterari, internet point, centri multimediali, biblioteche virtuali e non, centri di aggregazione e di attività ludiche in generale;k) Promuovere lo sviluppo dello sport in generale, con parti- colare attenzione ai giovani, nonché lo svolgimento di ogni attività complementare atta a incrementare l’educazione fisica e morale e diffondere lo spirito sportivo, specialmente dilettantistico;
     

  • Svolgere attività di accompagnamento guidato e assistenza turistico-naturalistica, servizi ed attività connesse alla valorizzazione, promozione e gestione del patrimonio cultura- le e artistico, nonché promuovere e valorizzare le attività artigianali e i prodotti tipici, miranti anche alle esigenze conoscitive di scolaresche, giovani ed anziani;m) Porsi come punto di riferimento per quanti, svantaggiati o portatori di handicap, possano trovare nelle varie attività un sollievo al proprio disagio;
     

  • Acquistare, ristrutturare, ottenere in concessione e getire immobili, sia da privati che da Enti Pubblici; acquistare mezzi di trasporto, materiali ed attrezzature necessa- rie all’attività dell’associazione e compiere in genere, sen- za limitazione alcuna, tutte le operazioni di carattere immo- biliare, mobiliare, economico e finanziarie che l’Associazione riterrà utile per il conseguimento degli scopi. Creare e gestire club, birrerie, circoli musicali e artistici, circoli culturali e sportivi in genere, col fine di intrattenimento anche enogastronomico e di ritrovo senza alcun scopo di lu- cro, se non quelli di rientrare nelle spese di gestione.

 

  • Per realizzare gli scopi sopra indicati, l’associazione si propone, fra l’altro, di organizzare iniziative di carattere culturale e teatrale, realizzando:
    - lettura di testi, poesie e opere teatrali e la loro rappresentazione;
    - visite guidate a musei, edifici e luoghi della città; 
    - laboratori e corsi di creatività, quali, ma non solo, di arte, fotografia, scrittura, teatrali e di danza; 
    - eventi musicali dal vivo; 
    - laboratori e corsi di creatività, quali, ma non solo, di arte, fotografia, scrittura, teatrali e di danza; 
    - eventi musicali dal vivo; 
    - quant’altro si reputerà necessario per il raggiungimento e l’arricchimento dello scopo associativo
     

  • L’associazione non ha fini di lucro; gli eventuali proventi dell’attività associativa, detratte le spese, devono essere reinvestiti per il raggiungimento degli scopi suindicati. L’associazione potrà avvalersi di tutte le agevolazioni fi- scali e creditizie previste dalle leggi regionali, nazionali e comunitarie.Per il raggiungimento degli scopi suddetti, l’associazione, può avvalersi dell’opera e della consulenza di professionisti esterni all’associazione.

    Scarica lo statuto completo in PDF